A quell’evento, Bloomberg ha fatto breve riferimento alla fragilità del divieto di soda

A quell’evento, Bloomberg ha fatto breve riferimento alla fragilità del divieto di soda

A quell’evento, Bloomberg ha fatto breve riferimento alla fragilità del divieto di soda

È vietata anche la distribuzione di campioni gratuiti di sigarette elettroniche e la vendita di distributori automatici, ma le nuove normative non hanno rimosso dal mercato le sigarette elettroniche aromatizzate, come speravano i gruppi antifumo.

Il rapporto recentemente pubblicato ha rilevato che l’uso di sigarette elettroniche aromatizzate tra gli utenti di età inferiore ai 25 anni supera quello degli utenti più anziani e che la maggior parte degli utenti di sigarette elettroniche adolescenti riferisce di utilizzare prodotti aromatizzati la prima volta che hanno svapato.

"I motivi più comunemente citati per l’utilizzo di sigarette elettroniche sia tra i giovani che tra i giovani adulti sono la curiosità, l’aroma / gusto e il basso danno percepito rispetto ad altri prodotti del tabacco," afferma il rapporto.

Ha anche notato che l’uso di sigarette elettroniche è "fortemente associato all’uso di altri prodotti del tabacco tra adulti e giovani adulti."

Fonte primaria

Chirurgo generale degli Stati Uniti

Riferimento sorgente: "Uso di sigarette elettroniche tra giovani e giovani adulti: un rapporto del Surgeon General" HHS statunitense, 2016; 8 dicembre.

Il divieto delle bevande zuccherate vendute a New York City è stato dichiarato incostituzionale da un giudice della Corte Suprema dello stato, ma mentre la città medita sulla sua prossima mossa, altre giurisdizioni stanno già implementando le proprie restrizioni sui comportamenti malsani.

Il giudice Milton Tingling ha scritto nella sua decisione che i regolamenti, che entreranno in vigore martedì, lo erano "irto di conseguenze arbitrarie e capricciose."

"Le scappatoie in questa regola sconfiggono efficacemente lo scopo statale della regola," Ha detto il giudice Tingling.

Il controverso divieto di soda mira a vietare la vendita di bevande zuccherate in quantità superiori slim4vit colombia a 16 once in luoghi regolamentati dal dipartimento della salute della città, comprese le catene nazionali come Dunkin ‘Donuts e le paninoteche Subway. Gli stabilimenti non regolamentati dal dipartimento della salute, come i negozi di alimentari e 7-Elevens, sarebbero stati esentati dal divieto.

La legge controversa definisce a "grande bevanda zuccherina" come "qualsiasi bevanda addolcita con zucchero o un altro dolcificante calorico che contiene più di 25 calorie per 8 once fluide e contiene meno del 51% di latte o sostituto del latte in volume come ingrediente."

I critici definiscono il divieto imperfetto e confuso e hanno sottolineato le sue incongruenze. Il succo di mirtillo rosso era sulla lista ristretta; frullati ipercalorici e altamente zuccherati non erano perché il latte era considerato una fonte di nutrimento.

Per aiutare i clienti a comprendere le nuove regole, Dunkin ‘Donuts ha pubblicato volantini in cui spiegava che la cioccolata calda sarebbe stata disponibile solo in formati piccoli o medi, ma non grandi. Una cioccolata calda media ha 320 calorie (90 dai grassi) e 44 grammi di zucchero.

Ma poiché il latte caldo o ghiacciato soddisfa il fabbisogno di latte, non è stato limitato dal divieto proposto. Un latte ricciolo di moka con ghiaccio medio fatto con latte intero ha 350 calorie (90 dai grassi) e 51 grammi di zucchero.

Con qualsiasi bevanda, compreso un caffè nero medio, che ha meno di 10 calorie, i clienti sarebbero stati liberi di aggiungere tanto zucchero quanto la loro tazza potrebbe contenere, anche se non con l’aiuto di un barista o di un cameriere.

La lamentela più grande era che i consumatori potevano semplicemente portare più di una tazza da 16 once da uno stabilimento regolamentato dal dipartimento sanitario. Oppure potrebbero riempirlo da un rubinetto o una bottiglia venduta in uno stabilimento esente dai regolamenti del dipartimento sanitario.

Necessità di regolamenti, dicono i funzionari

Ma l’ufficio del sindaco e il dipartimento di salute e igiene mentale di New York City hanno sfidato le critiche. Hanno citato il 58% degli adulti di New York City e il 20% dei bambini delle scuole pubbliche che sono in sovrappeso o obesi.

"L’obesità è un fattore di rischio per malattie cardiache, cancro e diabete," ha detto l’emendamento del dipartimento della salute al codice sanitario della città. "Gli adulti obesi hanno quasi il doppio delle probabilità di sviluppare il diabete rispetto a coloro che sono in sovrappeso e quasi tre volte più probabilità di quelli che hanno un peso sano … I bambini di oggi possono avere un’aspettativa di vita più breve rispetto ai loro genitori."

E hanno indicato i successi, come l’estensione di un tasso di mortalità a New York City 3 anni in più rispetto alla media nazionale. Hanno sollevato il divieto della città sui grassi trans usati negli stabilimenti alimentari. Hanno parlato di divieto di fumo negli spazi pubblici.

"Nella nostra città, sono felice di dire che abbiamo ottenuto dei risultati" dall’istituire iniziative di salute pubblica a volte controverse, ha detto Bloomberg in una recente conferenza a New York City pubblicizzando cartelle cliniche elettroniche. "Abbiamo il più basso tasso di omicidi che abbiamo mai avuto, abbiamo il più basso numero di morti per incendio, il più basso numero di persone che muoiono per il fumo, il più basso numero di morti per incidenti stradali che abbiamo mai avuto."

Questi risultati derivano, in parte, da iniziative di salute pubblica diffuse su fumare, mangiare e vivere, ha detto.

"Quest’anno dobbiamo davvero concentrarci sull’obesità," Bloomberg ha continuato. "Per la prima volta nella storia del mondo, più persone moriranno per l’effetto di troppo cibo che per la fame."

A quell’evento, Bloomberg ha fatto breve riferimento alla fragilità del divieto di soda.

"Speriamo che i tribunali non ci fermino," Egli ha detto. "Se possiamo usare il controllo delle porzioni con bevande zuccherate solo per modificare le persone e fornire loro le informazioni che conoscono e indurle a bere un po ‘meno, allora faremo una grande differenza sull’obesità."

I dati mostrano risultati migliori

Sebbene per ora i regolamenti siano in sospeso, i dati confermano iniziative come quella di New York City. Uno studio pubblicato martedì sull’American Journal of Preventive Medicine riporta che le bevande zuccherate sono le principali responsabili del consumo di calorie in eccesso da parte dei bambini. Inoltre, le bevande zuccherate erano associate al consumo di cibi più malsani, hanno scritto Kevin Mathias dell’Università del North Carolina a Chapel Hill e colleghi.

"L’argomento forte è che le persone consumeranno ciò che gli metti davanti,"ha detto Georges C. Benjamin, MD, direttore esecutivo dell’American Public Health Association a Washington. "Se metti 3 once davanti a loro, berranno 3 once. Se metti 12 once davanti a loro, berranno 12 once."

Molti studi dimostrano che i consumatori lo sono "totalmente inconsapevoli di ciò che stanno consumando, sia che si tratti di sale o grasso nel cibo," Ha detto Benjamin. "È chiaro che se fornisci alle persone le informazioni al momento dell’acquisto e le istruisci sulla dieta, prenderanno decisioni diverse e questa è probabilmente una decisione più salutare."

Nonostante i problemi che ha sollevato a New York City, iniziative di salute pubblica simili in tutto il paese stanno producendo migliori risultati di salute per una maggior parte della popolazione, ha detto.

Boston è un’altra città che utilizza un approccio ampio. Dopo che la città ha eliminato la vendita di bevande zuccherate nelle scuole pubbliche, uno studio della Harvard School of Public Health ha mostrato che gli studenti consumavano una bevanda zuccherata in meno ogni giorno. Quindi la città ha vietato la vendita di bevande zuccherate da tutti gli edifici comunali e ha vietato l’uso di dollari pubblici per acquistare quelle bevande zuccherate.

"Non c’è divieto di berli," ha spiegato Barbara Ferrer, direttore esecutivo della Public Health Commission di Boston. "Ma anche se acquisti bevande per una riunione, non puoi usare denaro pubblico per acquistare bevande zuccherate." Ciò ha sollevato una discreta quantità di brontolii, ha detto. La gente diceva che la città operava come uno stato di bambinaia. Ma Ferrer sottolinea i migliori risultati di salute.

L’approccio dovrebbe essere completo

Affinché le iniziative funzionino, tuttavia, l’approccio deve essere completo e inclusivo, hanno affermato diversi esperti.

"Di solito non è né / o," ha detto Ferrer, la cui città ha vietato il fumo in tutte le case popolari lo scorso settembre. "Ogni volta che abbiamo approvato un regolamento, abbiamo offerto di smettere di fumare e abbiamo una linea per smettere in cui possono ottenere supporto.

"Devi avere un approccio complementare, in particolare per le persone che fumano. Puoi sicuramente avere un enorme impatto sulla salute dei non fumatori, sull’esposizione al fumo passivo e sulla nostra giovinezza."

Negli alloggi pubblici, ha detto Ferrer, la città ha tagliato i tassi di asma di quasi la metà attraverso programmi antifumo e di controllo dei parassiti – principalmente scarafaggi – che sono stati implementati a partire dal 2005.

Altre campagne antifumo hanno avuto successo

Nello stato di Washington, i risultati del fumo che hanno superato il declino nazionale sono stati favoriti da campagne di servizio pubblico che includevano programmi per smettere di fumare, un "uscire dalla linea," e una campagna pubblicitaria aggressiva e intelligente. Uno studio pubblicato nel febbraio 2012 sull’American Journal of Public Health ha riportato migliori risultati di salute e risparmi sui costi.

"Tra gli interventi, il programma statale ha avuto l’effetto più coerente e più ampio sulle tendenze per malattie cardiache, malattie cerebrovascolari, malattie respiratorie e cancro," ha scritto Julia A. Dilley, PhD, MES, Multnomah County Health Department e Oregon Health Authority, e colleghi. Per oltre un decennio, il programma è stato associato alla prevenzione di quasi 36.000 ricoveri, per un valore di circa $ 1,5 miliardi. Il ritorno sull’investimento: più di $ 5 per ogni $ 1 speso.

"Questo è stato un perfetto esempio di utilizzo di programmi che sapevamo avevano funzionato, best practice raccomandate dal CDC," ha detto Tim Church, direttore delle comunicazioni per il Dipartimento della Salute dello stato di Washington. "La Florida l’aveva fatto ed era riuscita. Il Massachusetts l’aveva fatto e ci era riuscito. L’Oregon l’aveva fatto ed era riuscito. Abbiamo seguito quella mappa e non siamo rimasti sorpresi di aver avuto successo."

Ma da quando è scoppiata la recessione, i programmi scolastici e comunitari sono stati chiusi. La linea di uscita rimane, ma il budget è stato ridotto a una frazione del suo precedente peso, ha detto Church.

Il pubblico è generalmente di supporto

Parlando con MedPage Today nel maggio 2012, il Center for Consumer Freedom, che è finanziato dall’industria dei ristoranti e delle bevande alcoliche e si definisce un gruppo di difesa della responsabilità personale, ha chiamato la proposta di Bloomberg "forse il peggiore nella sua lunga serie di fallimentari politiche statali-bambinaia."

"I newyorkesi non hanno bisogno di un dottorato di ricerca in nutrizione per dire loro che mangiare o bere troppo non è salutare," ha detto il gruppo in una dichiarazione. "Ci vuole solo un po ‘di buon senso e responsabilità personale, due cose che quasi ogni newyorkese possiede."